Cos’è la Missione

a chi è rivolta la missione

Popolo in Missione

La Missione è un dono di Dio, un tempo di grazia per tutti noi e per gli stessi missionari, chiamati a proseguire il mandato che Gesù affidò ai discepoli di portare per le strade e nelle case la Buona Notizia, il Vangelo che salva. È un’esperienza di nuovo annuncio dell’amore di Dio per noi, un momento forte di vita ecclesiale.

Per dodici giorni un gruppo nutrito di missionari, comprendente frati, suore francescane e giovani laici, invaderà letteralmente le nostre parrocchie per andare incontro a tutti – lontani e vicini – invitandoli ad ascoltare una Parola diversa, portata con lo stile semplice e gioioso di San Francesco, e a vivere momenti forti di preghiera e di festa – da non perdere.

Occasione di incontro

La Missione, che vivremo dal 28 Febbraio al 11 Marzo 2018, prevede momenti di incontro ed evangelizzazione in tutte e quattro le nostre parrocchie: gruppi di ascolto nelle case (chiediamo la disponibilità a tutti) , catechesi per le coppie di sposi, per i separati, divorziati e risposati.
Sono inoltre previste sette sere di incontro per i giovani dai 18 ai 30 anni e sette sere per i giovanissimi, cioè i ragazzi delle scuole superiori dai 14 ai 17 anni. A tutto questo si aggiungerà una parte celebrativa di preghiera e adorazione, con momenti di incontro e dialogo personale con i frati e i sacerdoti.

Opportunità esclusiva

Verranno proposti anche diversi momenti di festa, dove ci si potrà confrontare e ascoltare l’annuncio attraverso la gioia e la letizia francescana: la “Festa delle famiglie” nella prima domenica di missione ed il Recital su San Francesco nel sabato successivo, quando, mettendo in scena la vita del poverello di Assisi, si cercherà di trasmettere il messaggio gioioso del vangelo coinvolgendo anche parte dei giovani incontrati durante le serate di catechesi.
Sarà un momento unico per una full immersion nel messaggio evangelico fatto di gioia, fraternità, confronto, sostegno reciproco: un modo per ridare forza e nutrimento alla speranza – anche se poca – che ancora ci sostiene nella difficile realtà contemporanea.
Una speranza data dall’amore e condivisione di quell’annuncio compiuto duemila anni fa e che ha cambiato la vita di noi tutti. Per sempre.

Comunicato di inizio missione

Io sono venuto

Io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv 10,10). Con questo versetto del Vangelo si potrebbe racchiudere il motivo della missione che sarà celebrata nell’Unità Pastorale di Villafranca Padovana – Taggì di Sopra – Taggì di Sotto – Ronchi del Campanile, nel marzo 2018. È il vangelo che ha accompagnato il lancio della missione, con il consueto annuncio a tutte le ss. Messe, nella IV domenica di Pasqua. Il Buon Pastore ha ispirato il cuore di don Giuseppe, don Paolo e don Angelo perché le loro comunità potessero vivere un’esperienza di nuova evangelizzazione, di rinnovata presenza del Risorto, in aiuto anche al cammino per niente scontato verso una comunione più forte nella nascente Unità Pastorale.

Desiderio

Chiaramente è un desiderio che punta in alto e che richiederà un cammino sicuramente ben più ampio della stessa missione. Diciamo che il tempo straordinario dei giorni di missione sarà come l’innesco di un cammino di conversione della comunità, che proseguirà nel post-missione. È lodevole per questo l’impegno dei parroci che, con assiduità, si stanno formando nel cammino delle Dieci Parole, per poi proporlo al proprio “gregge”. Tante volte i sacerdoti, al riparo da tanti sguardi, si spendono con dedizione per portare il Vangelo, mettendosi in discussione in prima persona.

Incontro

Tornando a questi due giorni dei primi di maggio, l’Equipe delle missioni al popolo dei Frati Minori dell’Umbria ha incontrato gli operatori pastorali per sensibilizzarli all’opera della missione, cogliendo le sfide del nuovo contesto culturale ed ecclesiale, rimettendo al centro l’urgenza di annunciare il Vangelo. Inoltre sono stati proposti due incontri per coppie di sposi e conviventi nel Centro Polivalente di Taggì di Sopra e nella Chiesa di Villafranca; infine, nella serata di domenica, è stata la volta dei Giovanissimi (14-17 anni) e dei Giovani (18-33 anni).

Partiti...

Allora… Partiti! Inizia così un percorso di accompagnamento alla missione dove iniziare a far posto nel cuore alla voce del Bel Pastore, che riporta al gusto della Parola, che risveglia il desiderio di una relazione più viva e autentica con Lui. Saranno appuntamenti sulle “Guarigioni nel Vangelo di Marco” (Giovani e Coppie) e sui “Cinque Sensi: apri le porte per l’Incontro” (Giovanissimi). Successivamente si entrerà nel vivo con la preparazione della Missione da un punto di vista più pratico.

Che la missione abbia inizio!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi tutto

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close